Sei in » Cronaca
11/08/2017 | 16:33

Si tratta di un gambiano di un senegalese e di un maliano, tutti e tre già noti alle Forze di Polizia per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti. Per loro si sono aperte le porte del carcere di 'Borgo San Nicola' a Lecce.


Le auto di Polizia e Carabinieri


Gallipoli. Prosegue senza sosta l’operazione straordinaria della Polizia di Stato “Legalità diffusa a Oltreanza”, coordinata dal Questore di Lecce e svolta in perfetta sinergia con l’Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza. Nella serata di ieri è stata data attuazione una serie di operazioni di prevenzione e repressione dei reati di spaccio di stupefacenti nel tratto di litoranea che costeggia la Baia Verde, località in cui l’aggregazione di giovani è copiosa in ragione della numerosa presenza di locali notturni.
  
Gli uomini delle Forze dell’Ordine hanno controllato complessivamente dieci cittadini extracomunitari, di cui quattro di nazionalità senegalese, quattro gambiani, un maliano ed un nigeriano.
  
A conclusione delle perquisizioni, estese anche nei pressi dei luoghi in cui stazionavano i dieci, è stata rinvenuta sostanza stupefacente, del tipo marijuana, per un peso pari a circa 58 gr., confezionata in piccole dosi.
  
Dei fermati, tre  - anche grazie all’ausilio dell’unità cinofila della Guardia di Finanza - sono stati tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio e sono stati  associati presso la casa circondariale di Lecce. Si tratta di un gambiano del 1996, 21enne di un senegalese del 1994, 23enne e di un maliano del 1995, 22enne tutti e tre già noti alle Forze di Polizia per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti.
  
Altrte quattro persone sono state invece segnalate ai sensi dell’art. 75 DPR 309/90 per uso personale non terapeutico. Uno di essi, di nazionalità italiana, ha subito il ritiro della patente di guida per aver circolato con la propria autovettura subito dopo l’acquisto di un modico quantitativo di droga.
  
Oltre allo stupefacente, sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro in quanto provento dell’attività di spaccio, circa 75 euro in banconote riposte negli indumenti delle persone arrestate.                  
  
Un fermato di nazionalità senegalese è stato espulso dal territorio nazionale con ordine del Questore di Lecce ed un un altro di nazionalità gambiana è stato invitato presso la Questura di Reggio Calabria per l’approfondimento della propria posizione amministrativa in Italia.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |