Sei in » Cronaca
08/08/2017 | 12:51

Ancora un arresto da parte dei Carabinieri in quel di Gallipoli: un cittadino senegalese Ŕ stato colto mentre spacciava marijuana in localitÓ Baia Verde. A Galatone il gestore di un circolo Ŕ stato sorpreso mentre confezionava cocaina.


La droga sequestrata dai militari dell'Arma di Gallipoli


Gallipoli. È ancora il tintinnio delle manette a fare da sottofondo alle notti gallipoline. Prosegue incessante, infatti, l’operazione “Baia Sicura” da parte dei Carabinieri di Gallipoli: l’ennesimo arresto per stupefacenti questa volta ha visto come protagonista Trawally Alasana, senegalese di 30 anni.
 
L’uomo, intorno alla mezzanotte, è stato osservato da una pattuglia dei militari che era impegnata in un ordinario controllo presso via Delle Dune, cuore della Baia Verde, mentre, dopo un vano tentativo di spaccio, prelevava la droga dal di sotto di un bidone della spazzatura per riporla, come momentaneo nascondiglio per il prossimo acquirente, all’interno di una cassetta di energia elettrica incassata nella colonna di un cancello d’ingresso di un’abitazione.
 
Il tutto è avvenuto sotto gli occhi dei Carabinieri i quali, dopo aver tempestivamente bloccato il cittadino extracomunitario, hanno rinvenuto all’interno della cassetta un involucro in plastica di color blu contenente quattro bustine in cellophane di marijuana per un peso complessivo di circa 9 grammi. Il 30enne, già noto per precedenti specifici per spaccio, è stato quindi arrestato in flagranza e tradotto presso il carcere di ‘Borgo San Nicola’ di Lecce.
 
Solo poche ore prima, invece, si è verificato un déjà vu con un’operazione di servizio già vissuta dai Carabinieri nel marzo scorso. Teatro della vicenda è stato il circolo ricreativo “Scarafellass” di Galatone e, ancora una volta, è finito in manette Luigi Settimo, 38 anni. Il blitz dei militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Gallipoli è scattato alle 19 quando, immediatamente dopo l’irruzione, i militari dell’Arma si sono trovati dinanzi una scena surreale: l’uomo, cioè, è stato sorpreso mentre materialmente confezionava un involucro in plastica con all’interno ben 15 grammi di cocaina, unitamente ad un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento.
 
L’uomo, a distanza di soli 5 mesi, è stato nuovamente arrestato per stupefacenti nello stesso circolo da lui gestito e dove, in primavera, i militari della Stazione di Galatone trovarono 800 grammi di marijuana. Il 38enne, dunque, è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |