Sei in » Cronaca
07/08/2017 | 19:28

Tre arresti la scorsa notte all'interno del Parco Gondar di Gallipoli. Polizia e Carabinieri hanno sorpreso tre extracomunitari intenti a spacciare ogni tipo di sostanza, dalla marijuana alla cocaina. Tutti e tre sono ora in carcere.


La droga e i contanti sequestrati dalla Polizia


Gallipoli. Non si ferma l’ondata di illegalità in quel di Gallipoli. La movida estiva della “Perla dello Jonio”, infatti, resta al centro di interventi di Polizia. La maxi-operazione “Baia Sicura”, dunque, continua a dare i suoi frutti con l’ultimo episodio registrato la scorsa notte.
 
Intorno alle ore 2, infatti, il personale della Squadra Volante del Commissariato di Gallipoli ha tratto in arresto due giovani, Singateh Jankuba 27anni, e Colley Mussa, 21enne, entrambi di nazionalità gambiana e senza fissa dimora, colti in flagranza di reato mentre in concorso spacciavano stupefacenti all’interno del “Parco Gondar” dove era in cartellone il concerto di Shaggy.
 
Nel dettaglio, i due extracomunitari sono stati sopresi nella disponibilità complessiva di quattro grammi cocaina, circa ventisette grammi di hashish, sei grammi di marijuana, oltre a 540 euro in contanti, ritenuto quale provento del delitto di spaccio. Tutto il materiale è stato prontamente sequestrato dagli agenti.
 
A conclusione degli adempimenti procedurali, gli arrestati sono stati trasferiti all’interno della Casa Circondariale di Lecce “Borgo San Nicola”, dove dovranno rimanere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 
Allo stesso modo hanno operato i militari dell’Arma dei Carabinieri che hanno ammanettato Tourè Mohamed, senegalese, classe 1991. Il 26enne, già noto per precedenti di spaccio, è stato individuato e sottoposto a perquisizione personale: alla fine dei controlli è stato trovato in possesso di 5 dosi di marijuana per un peso complessivo di 55 grammi circa e la cospicua somma in contanti di 1.155 euro. Anche per lui si sono aperte le porte del carcere leccese.
 
Numerosi sono stati i servizi di controllo in tutta la provincia, coordinati dal Comando Provinciale dell’Arma, che nell’arco dei primi giorni del mese hanno consentito di deferire in stato di libertà ben 49 persone per reati che vanno dal furto, alla ricettazione, alla detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti oltre che a violazioni connesse alla guida in stato di ebbrezza alcolica.
 
In totale nell’ambito della provincia sono state contestate 113 infrazioni al codice della strada con violazioni che vanno dall’uso del cellulare alla guida, al mancato uso delle cinture di sicurezza, alla mancata copertura assicurativa in 8 casi o alla guida sotto l’effetto di alcool, infatti sono state 8 le persone deferite per guida in stato di ebbrezza alcolica. Sono state ritirate 15 patenti e sono stati sequestrati complessivamente circa 550 grammi di sostanze stupefacenti di vario tipo tra hashish, marijuana, cocaina nonché 4 dosi di MDMA.
 
Le numerose pattuglie sul territorio hanno controllato complessivamente oltre un migliaio di persone e circa 900 autoveicoli. Gli esercizi pubblici controllati dai militari dell’Arma sono stati 12.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |